Gruppo Bancario Credito Valtellinese
Italiana Assicurazioni
Ministero dei Beni Culturali - Direzione Generale per il Cinema
Regione Lazio
Provincia di Viterbo
Comune di Montefiascone
Unindustria
Università degli Studi della Tuscia - Viterbo
Camera di Commercio Viterbo
Fondazione Carivit
CNA Viterbo e Civitavecchia














COMUNICATO STAMPA DOMENICA 31 LUGLIO

“DUE EURO L’ORA” DI ANDREA D’AMBROSIO VINCE IL 10° EST FILM FESTIVAL

Sala piena nella mattinata di ieri per l’ultimo appuntamento alla Rocca dei Papi, il progetto cinematografico indipendente I volti della via Francigena di Fabio Dipinto, racconto “on the road” del percorso compiuto dal regista in sei settimane, filmando i volti e le storie dei pellegrini della Via Francigena.

Dopo otto giorni intensi di gioia e soddisfazione, alle 18:00, i saloni della Rocca dei Papi si sono aperti al pubblico per svelare in anteprima i vincitori di questa decima edizione.

Sul palco, Vaniel Maestosi e Glauco Almonte, direttori di Est Film Festival, hanno salutato e ringraziato i main sponsor, il Gruppo Bancario Credito Valtellinese e Italiana Assicurazioni e con loro le istituzioni che promuovono l’evento: il Mibact, la Regione Lazio, la Provincia di Viterbo, il Comune di Montefiascone, Unindustria, Università della Tuscia, Camera di Commercio di Viterbo,

la fondazione Carivit, la CNA di Viterbo e Civitavecchia. Il Festival deve poi moltissimo a tutti gli sponsor del territorio che supportano l’iniziativa e contribuiscono a realizzare l’evento, come Autocentri Balduina, Unicoop Tirreno, la Cantina di Montefiascone, ID Risk Manager Partner, AEM, Fratelli Marmo, Ergonet, Manzi Petroli, Caffè Fida, Etikart, Nardini Arredamenti, Caprio, il Centro Estetico di Silvia Selvaggini; importante è anche la sinergia instaurata con i partner come la Roma Lazio Film Commission, la Proloco di Montefiascone, Tuscia Welcome, il JazzUp Festival, l’Enoteca Provinciale Tuscia, il Colle di Montisola, il Muretto, Carramusa, la Tipografia Grazini e Mecarini, Foto Ottica Breccola, la rivista online Cinema del Silenzio (www.cinemadelsilenzio.it), l’Hotel Urbano, l’Hotel Altavilla, il Caminetto Resort, i vivai Brachini e l’american bakery La Fabbrica dei sogni.

Dopo un saluto istituzionale da parte del Sindaco di Montefiascone, Massimo Paolini e dell’assessore alla cultura Fabio Notazio, sono stati proiettati dei video celebrativi della decima edizione e del rapporto speciale con la città di Montefiascone, realizzati dal video maker del festival Alessandro Sega.

Vaniel Maestosi ha sottolineato il ruolo di Est Film Festival “il decennale è un importante traguardo per Montefiascone e per il cinema italiano, perché la sfida che Est Film Festival si pone da dieci anni è duplice: portare in questi splendidi luoghi grandi ospiti, come lo sono stati quest’anno Carlo Verdone, Gigi Proietti e Paolo Genovese, ma soprattutto offrire al pubblico il grande cinema indipendente, spesso maltrattato dalla distribuzione, con opere che altrimenti sarebbe difficile se non impossibile vedere”

Sono poi stati rivelati i vincitori di questa decima edizione di Est Film Festival, a partire dalla sezione cortometraggi, giudicata dagli studenti di Radio Unitus, web Radio dell’Università della Tuscia. A salire sul palco per rappresentare la giuria è stata Michela Di Pietro, studentessa Disucom dell’Università della Tuscia, che ha premiato il miglior cortometraggio della decima edizione. Ad aggiudicarsi l’Arco d'Argento e 1.000 euro - Premio Università della Tuscia è stato Antonio Losito con Il sarto dei tedeschi. Ha ritirato per lui il premio Cristiano Mori, autore, attore e sceneggiatore dell’opera, che ha ringraziato con emozione la giuria e il pubblico.

È stata poi la volta del premio al Miglior Documentario: l’Arco d'Argento e 1.000 euro - Premio Unicoop Tirreno sono andati a Napolislam di Ernesto Pagano. A premiarlo è stata Lucilla Ciuchi (direzione Unicoop Tirreno), insieme a Giancarlo Breccola, presidente della giuria formata dal Comitato Soci di Montefiascone.

Si è poi arrivati alla sezione più premiata di Est Film Festival, quella dei lungometraggi: per la Migliore Colonna Sonora è salito sul palco Giancarlo Necciari, direttore del JazzUp festival, che ha assegnato il Premio JazzUp Festival – Best Soundtrack e 500 euro al compositore Fausto Mesolella, autore della colonna sonora di Due euro l’ora di Andrea D’Ambrosio, che ha ritirato il premio.

È stata poi la volta del premio del pubblico Arco d'Argento e 1.000 euro - Premio Cantina di Montefiascone, assegnato a Fräulein – Una fiaba d’inverno di Caterina Carone che, impossibilitata a raggiungere il palco della Rocca dei Papi, ha ricevuto simbolicamente il premio consegnato da Fabio Brugnoli, presidente della Cantina di Montefiascone, ringraziando con un video-messaggio il pubblico, perché “senza pubblico non ci sarebbe cinema”.

È poi finalmente il momento di svelare l’opera che si è aggiudicata l’Arco d'Oro e 5.000 euro - Premio Gruppo Credito Valtellinese per il Miglior Film: la giuria di Est Film Festival, composta da Giampaolo Sodano, Francesca Brunori, Ambrogio Lo Giudice, Claudio Di Mauro, Fabio Brugnoli e Danilo Maestosi, è salita sul palco per ricevere gli applausi del pubblico e dare testimonianza dell’esperienza di giurati prima che Marco Sala, (Direzione territoriale Centro Creval) premiasse Due euro l’ora di Andrea D’Ambrosio, vincitore della decima edizione di Est Film Festival, salito sul palco insieme al produttore Enzo Porcelli.

La direzione di Est Film Festival ringrazia tutto il suo pubblico e ricorda che è possibile rivedere tutte le foto e i video della decima edizione su www.estfilmfestival.it .



COMUNICATO STAMPA SABATO 30 LUGLIO

“I VOLTI DELLA FRANCIGENA” IN ATTESA CHE SIANO SVELATI I VINCITORI DEL 10° EST FILM FESTIVAL

Ieri ultimo giorno di proiezioni per la decima edizione di Est Film Festival: dopo l’appassionante storia dell’Atletico Diritti, squadra romana di calcio formata da studenti universitari, ragazzi in esecuzione di pena e migranti, protagonista del documentario Frammenti di Libertà di Alessandro Marinelli che ritorna all’Est Film Festival dopo aver vinto nel 2012 l’Arco d’argento con il documentario Pino Masciari. Storia di un imprenditore calabrese, nel pomeriggio è stata la volta del lungometraggio See you in Texas di Vito Palmieri, dove una decisione importante sulle passioni di Silvia rischia di rovinare il suo rapporto con Andrea.

Le ultime due opere a concorrere nella sezione cortometraggi sono state Carlo di Ago Panini (Arco d’oro 2009 per Aspettando il sole) e Per Anna di Andrea Zuliani, giudicate dalla giuria di studenti di Radio Unitus, la web radio dell’Università della Tuscia.

Le luci di Piazzale Frigo si sono spente per l’ultima volta in questa edizione del Festival per accogliere l’ultimo film in concorso: Solo per il weekend, di Director Kobayashi, a.k.a. Gianfranco Gaioni, regista visionario e che nella sua carriera può vantare un Oscar per i migliori effetti speciali vinto con il film del 2007 La bussola d’oro (Chris Weitz).

Questa mattina, 30 luglio, ultimo appuntamento alla Rocca dei Papi, dopo la tradizionale Colazione alla Rocca delle 10:00, con il documentario I volti della via Francigena di Fabio Dipinto, racconto “on the road” dei mille chilometri percorsi a piedi dal regista lungo il cammino che porta fino a Roma, con le sue storie e i suoi volti.

Alle 18:00, invece, Est Film Festival invita tutto il suo pubblico alla Rocca dei Papi per partecipare alla Cerimonia di Premiazione durante la quale saranno svelati i Vincitori delle tre Sezioni competitive e verranno proiettati dei video celebrativi di questa decima edizione di Est Film Festival.

Durante la Cerimonia saranno consegnati i Premi realizzati da It's Stone - Fratelli Marmo per il Miglior film (Arco d'Oro e 5.000 euro - Premio Gruppo Credito Valtellinese), Miglior documentario (Arco d'Argento e 1.000 euro - Premio Unicoop Tirreno), Miglior cortometraggio (Arco d'Argento e 1.000 euro - Premio Università della Tuscia) e il Premio del Pubblico (Arco d'Argento e 1.000 euro - Premio Cantina Sociale di Montefiascone) e il premio alla miglior colonna sonora Premio JazzUp Festival – Best Soundtrack, nato nel 2012 e che nasce da una lunga collaborazione con il JazzUp Festival.

Fino alle 21:00 sarà possibile visitare la mostra Grandi Registi del Cinema di Francesco Ferrari presso le Carceri Papaline dove un’istallazione di 45 opere propone il ritratto di alcuni dei registi più importanti della storia del cinema inseriti nei frame delle loro opere più famose.



COMUNICATO STAMPA VENERDì 29 LUGLIO

ULTIMA GIORNATA DI PROIEZIONI PER LA DECIMA EDIZIONE DI EST FILM FESTIVAL

Un sole alto nel cielo ha accolto ieri gli spettatori di Est Film Festival che alle 10.30, dopo la Colazione alla Rocca dei Papi, hanno assistito alla proiezione del penultimo documentario in concorso per l’Arco d’argento – Premio Unicoop Tirreno: I ricordi del fiume dei fratelli Gianluca e Massimiliano De Serio.

Nel pomeriggio, il primo dei due appuntamenti con la sezione lungometraggi: alle 16:30, è stato il momento di Due euro l’ora di Andrea D’Ambrosio, che vede come protagoniste due donne diverse e la loro lotta per affermare i propri diritti.

A seguire è stato il turno della terza sezione in concorso ad Est Film Festival, con i cortometraggi Il potere dell’oro rosso di Davide Minnella e Dove l’acqua con altra acqua si confonde di Gianluca Mangiasciutti e Massimo Loi,

La sera, un grande ritorno a piazzale Frigo: Valentina Carnelutti (ospite di Est Film Festival per la prima volta nel 2008 con il film Sfiorarsi) protagonista del film Arianna di Carlo Lavagna, opera ambientata proprio nella Tuscia, sulle sponde del Lago di Bolsena.

Oggi, venerdì 29 luglio, ultima giornata di proiezioni prima della cerimonia di consegna dei premi, che sabato alle 18:00 svelerà i vincitori di questa 10° edizione di Est Film Festival.

Penultimo giorno, invece, alle Carceri Papaline per la mostra Grandi Registi del Cinema di Francesco Ferrari: 45 opere che ripercorrono i fotogrammi più famosi di altrettante opere della cinematografia mondiale, inserendo nella scena anche il volto del regista. La mostra è aperta dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 17:00 alle 21:00 fino al 30 luglio.

Alle 10:30, dopo la Colazione alla Rocca dei Papi, l’ultima opera in concorso per l’Arco d’argento – Premio Unicoop Tirreno: Frammenti di Libertà di Alessandro Marinelli, già vincitore di Est Film Festival 2012 con il documentario Pino Masciari. Storia di un imprenditore calabrese, opera premiata anche con il prestigioso premio Ilaria Alpi. In questa seconda opera il regista racconta la storia dell’Atletico Diritti, una squadra di calcio romana che conta tra i suoi atleti studenti dell’università, ragazzi in esecuzione di pena e migranti, mostrando momenti di quotidianità e di intimità dei personaggi coinvolti nella squadra, fuori e dentro il campo di calcio.

Nel pomeriggio, alle 16:30, penultimo appuntamento della sezione lungometraggi con See you in Texas di Vito Palmieri, storia di due ragazzi che vivono una vita comune tra gli amici e la fattoria che gestiscono, finché la passione di Silvia per i cavalli sembra volerla portare lontano dalla sua quotidianità.

Alle 19:00, per l’ultima volta in questa edizione di Est Film Festival, a contendersi l’Arco d’argento – Premio Università della Tuscia saranno i cortometraggi Carlo di Ago Panini (già Arco d’oro 2009 con il lungometraggio Aspettando il sole) e Per Anna di Andrea Zuliani.

La sera, Piazzale Frigo ospiterà il regista Director Kobayashi, alias Gianfranco Gaioni, con la sua opera Solo per il weekend, ultimo film in concorso per l’Arco d’oro – Premio Gruppo Credito Valtellinese, che racconta le vicende di un folle fine settimana milanese.



COMUNICATO STAMPA GIOVEDì 28 LUGLIO

STORIE DI DONNE IN CONCORSO NEL GIOVEDì DEL 10° EST FILM FESTIVAL

Culture diverse e un dibattito partecipato nella mattinata di ieri di Est Film Festival dopo la proiezione del documentario Napolislam di Ernesto Pagano (regista, giornalista d’inchiesta televisivo e traduttore arabo), film che racconta la quotidianità di una Napoli che abbraccia il credo islamico, rimanendo comunque ancorata alle tradizioni partenopee.

Dibattito sulle culture anche nel pomeriggio con la proiezione di Asmarina di Alan Maglio e Medhin Paolos, che invece racconta il rapporto col passato della comunità eritrea ed etiope che vive nel nostro Paese e le storie dei tanti italiani nati e cresciuti nelle colonie.

A concludere la giornata della Rocca dei Papi, i cortometraggi Giro di giostra di Massimiliano Davoli e Quasi eroi di Giovanni Piperno.

La sera, grande folla per L’attesa, opera prima di Piero Messina con protagonista Juliette Binoche, candidato al David di Donatello e al Nastro d’argento.

Oggi, giovedì 28 luglio, mancano solo tre giorni per visitare la splendida mostra di pittura Grandi Registi del Cinema di Francesco Ferrari alle Carceri Papaline dove l’artista, in un solo quadro, condensa l’essenza di film che hanno fatto la storia del cinema mondiale con il ritratto dei registi che li hanno diretti. La mostra è aperta dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 17:00 alle 21:00.

Alle 10.30, dopo la Colazione alla Rocca dei Papi, penultimo documentario in concorso per l’Arco d’argento – Premio Unicoop Tirreno: I ricordi del fiume dei fratelli Gianluca e Massimiliano De Serio.

Nel pomeriggio, alle 16:30, torna l’anticipo pomeridiano della sezione lungometraggi con Due euro l’ora di Andrea D’Ambrosio, storia al femminile ambientata in un paese del Sud.

Alle 19:00, a contendersi l’Arco d’argento – Premio Università della Tuscia saranno i cortometraggi Il potere dell’oro rosso di Davide Minnella e Dove l’acqua con altra acqua si confonde di Gianluca Mangiasciutti e Massimo Loi.

La sera, Piazzale Frigo ospiterà il regista Carlo Lavagna che con la sua opera, ambientata proprio sulle sponde del Lago di Bolsena, Arianna concorrerà all’Arco d’oro – Premio Gruppo Credito Valtellinese.



COMUNICATO STAMPA MERCOLEDì 27 LUGLIO

DOPO FRÄULEIN, JULIETTE BINOCHE PROTAGONISTA DEL TERZO FILM IN CONCORSO

Terzo appuntamento ieri mattina alla Rocca dei Papi per la sezione documentari di Est Film Festival con Luoghi comuni di Angelo Loy, regista impegnato da anni con progetti di video partecipato per promuovere l’integrazione nelle aree marginali e che nel 2006 ha ricevuto il premio Cinema per la pace.

Nel pomeriggio il film Il nostro ultimo, di Ludovico di Martino, ha tagliato il nastro della sezione lungometraggi. Ospite dell’incontro, insieme al regista, anche Guglielmo Poggi, uno dei due attori protagonisti.

Dopo l’incontro, nel nuovo format giornaliero dedicato ai cortometraggi, la proiezione di Il sarto dei tedeschi di Antonio Losito e SK – Sonderkommando di Nicola Ragone.

La sera, a sorpresa per il pubblico di Piazzale Frigo, l’attrice Lucia Mascino ha salutato gli spettatori prima della proiezione di Fräulein – Una fiaba d’inverno, secondo film a concorrere per l’Arco d’oro – Premio Gruppo Credito Valtellinese (assegnato dalla giuria di Est Film Festival) e l’Arco d’argento – Premio Cantina di Montefiascone (assegnato al miglior film scelto dal pubblico). All’incontro, oltre alla regista Caterina Carone, erano presenti anche la montatrice Enrica Gatto e il compositore delle musiche Giorgio Giampà.



Oggi, 27 luglio, alle 10.30 alla Rocca dei Papi, Napolislam di Ernesto Pagano (regista, giornalista d’inchiesta televisivo e traduttore arabo) è il quarto documentario a concorrere per l’Arco d’argento – Premio Unicoop Tirreno.

Alle 16.30, secondo appuntamento della giornata con i documentari: Asmarina di Alan Maglio e Medhin Paolos, film che riflette sul passato coloniale italiano e le sue conseguenze d’integrazione.

A seguire, altri due cortometraggi candidati a conquistare l’Arco d’argento – Premio Università della Tuscia: Giro di giostra di Massimiliano Davoli e Quasi eroi di Giovanni Piperno.

Alle 21.30, protagonista dell’appuntamento in piazza sarà Piero Messina, regista de L’attesa. La splendida Juliette Binoche è Anna, protagonista di questo terzo lungometraggio, una madre che solo dopo aver scoperto l’esistenza di Jeanne, fidanzata del figlio Giuseppe scomparso improvvisamente, comincia ad affrontare il vuoto lasciato dalla morte del ragazzo.



COMUNICATO STAMPA MARTEDì 26 LUGLIO

DOPPIO APPUNTAMENTO PER I FILM IN CONCORSO: IL NOSTRO ULTIMO E FRÄULEIN

Un inizio di settimana intenso per Est Film Festival: ieri doppio appuntamento con la sezione documentari, inaugurata in mattinata da Doris & Hong, di Leonardo Cinieri Lombroso.

Nel pomeriggio è stata la volta di Goodbye Darling – I’m off to fight di Simone Manetti, secondo opera a contendersi l’Arco D’Argento - Premio Unicoop Tirreno per il miglior documentario.

Doppia partenza anche per la sezione Cortometraggi (Arco D’Argento - Premio Università della Tuscia) con le proiezioni di Bellissima di Alessandro Capitani e Il suo Ragazzo di Matteo Gentiloni, nel nuovo appuntamento preserale di Est Film Festival.

Dopo un pomeriggio incerto, che ha tenuto sulle spine nuovamente pubblico e organizzazione per le nuvole cariche di pioggia che minacciavano lo splendido panorama della Rocca dei Papi, gli spettatori di Piazzale Frigo al completo hanno accolto il regista Paolo Genovese, accompagnando con un lungo applauso la consegna da parte dell’assessore alla cultura Fabio Notazio dell’Arco di Platino – Premio Città di Montefiascone per lo straordinario successo del suo film Perfetti Sconosciuti (Genovese, 2016), una delle pellicole più attese del programma della 10° edizione di Est Film Festival.

Anche oggi martedì 26 luglio, Est Film Festival raddoppia l’appuntamento inaugurando nel pomeriggio la sezione lungometraggi, che prevede sette opere che si contenderanno l’Arco d’oro – Premio Gruppo Credito Valtellinese e l’Arco d’Argento – Premio Cantina di Montefiascone.

Dopo la mattinata alla Rocca dei Papi, il terzo documentario in concorso è la storia di Mona, protagonista di Luoghi comuni, una donna egiziana che vive in Italia con la sua famiglia; dopo la proiezione ci sarà il rituale incontro con il regista, Angelo Loy.

Alle 16:30 alla Rocca dei Papi, la proiezione del primo film in concorso: Il nostro ultimo, di Ludovico di Martino, la storia di due fratelli che decidono di accompagnare la madre morta in un ultimo viaggio insieme.

Alle 19:00 torneranno gli studenti dell’Università della Tuscia per giudicare i cortometraggi Il sarto dei tedeschi di Antonio Losito e SK – Sonderkommando di Nicola Ragone, entrambi ambientati durante la seconda guerra mondiale.

Alle 21:30 a piazzale Frigo, il secondo film in concorso della sezione lungometraggi: Fräulein – Una fiaba d’inverno, di Caterina Carone e con protagonisti Christian De Sica e Lucia Mascino, una commedia delicata e sensibile che si muove tra tempeste solari, piste ghiacciate e le profondità dell’animo. A seguire, come in ogni appuntamento di Est Film Festival, l’incontro con la regista.



COMUNICATO STAMPA LUNEDì 25 LUGLIO

Eccezionale. Magnifico. Immenso Gigi.
Talmente grande che la Rocca dei Papi, location prevista in caso di mal tempo per gli eventi serali di Est Film Festival, non sarebbe stata in grado di accogliere tutto il pubblico che, nonostante la pioggia, era in piazza ad aspettarlo. Per questo, con grande velocità, lo staff di Est Film Festival è riuscito ad allestire in meno di un’ora il palazzetto dello sport di Montefiascone per rendere possibile l’incontro più atteso di questa edizione. E, dopo un applauso che ha fatto tuonare il palazzetto stracolmo, Gigi Proietti ha ricevuto l’Arco di Platino – Premio Italiana Assicurazioni dalle mani del Direttore Commerciale Italiana Assicurazioni Luca Colombano per la sua straordinaria carriera, ripercorsa insieme a Giampaolo Sodano nell’intervista-spettacolo che con sketch, curiosità e tanti, tantissimi applausi, ha regalato a tutti una serata indimenticabile.

La giornata di ieri, domenica 24 luglio, è stata caratterizzata da emozioni intense, a partire già dalla mattina con il concerto del maestro Leonardo Angelini, classico appuntamento di Est Film Festival che unisce musica e cinema, in un omaggio a uno dei registi più importanti del cinema italiano, Ettore Scola del quale è stato proiettato il film C’eravamo tanto amati.
La giornata è proseguita con l’incontro con la giuria della sezione lungometraggi, dove il presidente Giampaolo Sodano ha presentato i giurati Fabio Brugnoli (ingegnere del suono), Francesca Brunori (costumista), Claudio Di Mauro (montatore), Ambrogio Lo Giudice (regista), Danilo Maestosi (giornalista e pittore) e insieme hanno discusso di cinema ed enogastronomia. L’incontro si è concluso con una degustazione di prodotti locali.
Subito dopo, è stato proiettato il cortometraggio Pane e Olio (Sodano, 2008), omaggio di Est Film Festival a Bud Spencer nella sua ultima apparizione sul grande schermo.

Oggi, il lunedì di Est Film Festival inizia già dal mattino alla Rocca dei Papi dove, dopo la consueta colazione offerta a chi già dal mattino ha voglia di cinema, verrà inaugurata la sezione Documentari (Arco D’Argento- Premio Unicoop Tirreno) con Doris & Hong, storia di un’insolita convivenza fra una donna italiana di 70 anni e una ventenne cinese, per la regia di Leonardo Cinieri Lombroso, che dopo la proiezione salirà sul palco per incontrare il pubblico di Est Film Festival e rispondere alle domande.

Alle 16:30 sarà la volta del secondo documentario in concorso, Goodbye Darling – I’m off to fight di Simone Manetti che racconta la storia di Chantal, un’ex modella e della sua trasformazione per diventare un’atleta di Thai Boxe.
A giudicare la sezione documentari sarà una giuria composta dal Comitato Soci Montefiascone Unicoop Tirreno: Vincenzo Frallicciardi, Mariolina Scavera Malvagna, Brunella Moscetti, Manuel Pezzato. Presidente di giuria Giancarlo Breccola.

Confermata anche per la decima edizione la Sezione Cortometraggi (Arco D’Argento - Premio Università della Tuscia) nella nuova formula preserale: alle 19:00 alla Rocca dei Papi a inaugurare la sezione saranno Bellissima di Alessandro Capitani e Il suo Ragazzo di Matteo Gentiloni.
Come ogni anno, a giudicare i cortometraggi saranno gli studenti dell’Università della Tuscia, quest’anno i giurati saranno gli studenti di Radio Unitus – Web Radio ufficiale dell’Università della Tuscia: Giorgia Avagliano, Stefano Barzellotti, Michela Di Pietro, Simone Rufino, Francesco Serafini, Elisa Spinelli, Leonardo Tumolo.

Alle 21:30, nella suggestiva cornice di piazzale Frigo, l’incontro con il regista Paolo Genovese al quale verrà consegnato l’Arco di Platino – Premio città di Montefiascone. E a seguire, proiezione del film Perfetti Sconosciuti.



COMUNICATO STAMPA DOMENICA 24 LUGLIO

La seconda giornata del 10° Est Film Festival si è aperta alla Rocca dei Papi con l’incontro con l’autore della mostra Grandi registi del cinema.
Dopo l’incontro, il pittore Francesco Ferrari ha fatto da guida al pubblico per tutto il percorso della mostra in uno speciale tour delle Carceri papaline invitando i presenti ad indovinare i titoli dei film, i registi e gli attori protagonisti dei suoi quadri. Sarà possibile visitare la mostra fino al 30 luglio, dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 21.
Nel pomeriggio la Rocca dei Papi ha accolto il numeroso pubblico di Ciak! Montefiascone, il progetto nato in collaborazione con le associazioni Factotum, Zero a 1000 Onlus e Nuova Democrazia Italiana, giunto alla terza edizione e che ha visto proiettati sul grande schermo 5 cortometraggi ambientati a Montefiascone. Sul palco sono saliti Quinto Ficari, Fabrizio Laurentaci, Giuseppe Perfetti, Mario Zeppa e Alessandro Sega. Ad aggiudicarsi il favore del pubblico è stato il cortometraggio Storie di altri mondi di Mario Zeppa.
Il pomeriggio si è concluso con la consegna della borsa di studio Est Film Festival nelle scuole assegnata da Luigia Melaragni della CNA di Viterbo e Civitavecchia a Valeria Perosillo.
In serata, il ritorno di uno dei registi preferiti dal pubblico di Est Film Festival: Claudio Giovannesi protagonista dell’incontro speciale della 10° edizione (che già aveva vinto il premio del pubblico di Est Film Festival 2009 con la sua opera prima La casa sulle nuvole e l’Arco d’oro – Premio Gruppo Credito Valtellinese del 2013 con Alì ha gli occhi azzurri) ha presentato Fiore, unico film italiano presente all’ultima edizione del Festival di Cannes.

La domenica di Est Film Festival sarà un lungo omaggio al cinema italiano a partire già dalla mattinata. Dopo la colazione, alla Rocca dei Papi alle 10.30 ci sarà, infatti, il concerto per pianoforte del maestro Leonardo Angelini che eseguirà una selezione di opere che saranno il preludio alla proiezione di C’eravamo tanto amati, omaggio di Est Film Festival al maestro Ettore Scola.
Nel pomeriggio alle 16:30 presso la Rocca dei Papi, un appuntamento per conoscere più da vicino la giuria dei lungometraggi in concorso; il presidente della giuria Giampaolo Sodano, oggi produttore d’olio ma con un passato da giornalista, deputato, direttore di Rai2, amministratore delegato della Eagle Pictures e presidente dell’UNDIM, presenterà al pubblico gli altri giurati che quest’anno dovranno aggiudicare l’Arco d’Oro – Premio Gruppo Credito Valtellinese: Fabio Brugnoli (ingegnere del suono), Francesca Brunori (costumista), Claudio Di Mauro (montatore), Ambrogio Lo Giudice (regista), Danilo Maestosi (giornalista e pittore).
A seguire, alle 19:00, un altro omaggio del Festival ad un personaggio del cinema italiano molto amato e scomparso da poco: la proiezione di Pane e Olio, cortometraggio diretto nel 2008 da Giampaolo Sodano che vede Bud Spencer nella sua ultima apparizione sul set.
La sera, alle 21:30 in Piazzale Frigo, l’attesissimo incontro con Gigi Proietti che riceverà l’Arco di Platino 2016 – Premio Italiana Assicurazioni per la sua straordinaria carriera. Seguirà la proiezione di Febbre da cavallo (Steno 1976), opera cult del cinema italiano appena restaurata e che quest’anno festeggia i 40 anni dall’uscita in sala.



COMUNICATO STAMPA SABATO 23 LUGLIO

La decima edizione di Est Film Festival si è aperta con la premiazione di Carlo Verdone a Piazzale Frigo, dove l’attore e regista italiano ha ricevuto lo speciale Arco del 10° anno, premio celebrativo dell’amicizia che da anni lega il Festival con l’artista.
Già nel 2009, Verdone era stato premiato con l’Arco di Platino – Premio Italiana Assicurazioni, primo di tanti altri grandi nomi del cinema come Pupi Avati, Giuseppe Tornatore, Terry Gilliam a ricevere il riconoscimento che domenica sarà consegnato ad un altro grande artista: Gigi Proietti.
Salendo sul palco, i Direttori Vaniel Maestosi e Glauco Almonte hanno salutato con grande emozione l’enorme folla di Piazzale Frigo che, all’arrivo di Verdone, è esplosa in un lunghissimo applauso.
Oggi 23 luglio, la seconda giornata di Est Film Festival inizia con la consueta Colazione alla Rocca offerta dall’organizzazione del Festival a chi partecipa agli eventi mattutini alla Rocca dei Papi. Alle 10.30 l’appuntamento è con la presentazione della mostra di pittura Grandi registi del cinema e l’incontro con l’artista Francesco Ferrari. Sarà possibile visitare la mostra fino al 30 luglio presso le Carceri papaline dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 21.
Nel pomeriggio è la città di Montefiascone ad essere protagonista dei cinque cortometraggi in concorso per Ciak! Montefiascone 3, l’evento ideato in collaborazione con le associazioni Factotum, Zero a 1000 Onlus e Nuova Democrazia Italiana; sarà il pubblico a decretare il vincitore e ad assegnare il premio 2016 al miglior cortometraggio.
Subito dopo, alle 19:00, sarà il momento di un altro importante progetto di Est Film Festival sul territorio: la CNA di Viterbo e Civitavecchia premierà la studentessa dell'IISS C.A. Dalla Chiesa Valeria Perosillo con una Borsa di Studio di €500 per la sua tesina realizzata utilizzando gli spunti forniti durante gli incontri di Est Film Festival nelle scuole. 
Alle 21.30 a Piazzale Frigo, il secondo degli incontri speciali vedrà salire sul palco l’unico regista italiano ad aver partecipato al Festival di Cannes di quest’anno: Claudio Giovannesi tornerà per la terza volta ad incontrare il pubblico di Montefiascone. Nel 2009 con il suo primo film, il regista aveva vinto il Premio del pubblico – Cantina di Montefiascone e nel 2013 aveva vinto l’Arco d’oro – Premio Gruppo Credito Valtellinese.
A seguire, verrà proiettato il suo ultimo film: Fiore (Giovannesi, 2016).



COMUNICATO STAMPA VENERDì 22 LUGLIO

CARLO VERDONE, CLAUDIO GIOVANNESI E GIGI PROIETTI 
INAUGURANO IL 10° EST FILM FESTIVAL

Montefiascone, 22 luglio 2016. A inaugurare la decima edizione della kermesse sarà un grande amico di Est Film Festival: Carlo Verdone, che già nel 2009 era stato ospite della manifestazione e aveva ricevuto l’Arco di Platino – Premio Italiana Assicurazioni.
Il grande Carlo torna oggi alle 21:30 sul palco di piazzale Frigo per salutare l’affetto del suo pubblico e ricevere dal sindaco lo speciale Arco di Platino del 10°anno – Premio Città di Montefiascone.
Dopo l’incontro con il pubblico seguirà la proiezione del film Sono Pazzo di Iris Blond (regia di Carlo Verdone, 1996) che quest’anno celebra il ventennale della sua uscita in sala.
L’appuntamento con Carlo Verdone è solo il primo del ricco programma di incontri speciali previsti durante il 10° Est Film Festival: sabato 23 Luglio il palco della suggestiva piazza nel centro di Montefiascone sarà tutto per Claudio Giovannesi, unico regista italiano a partecipare all’ultimo festival di Cannes, mentre domenica la serata avrà come protagonista l’eclettico Gigi Proietti, che sarà premiato con l’Arco di Platino – Premio Italiana Assicurazioni 2016.
La giornata di sabato inizierà con la presentazione, alle 10:30, della mostra di pittura Grandi Registi del Cinema e l'incontro-intervista con l'autore delle opere, l'artista Francesco Ferrari.
Alle 16:30 i saloni della Rocca dei Papi ospiteranno uno degli appuntamenti più attesi: Ciak!Montefiascone,organizzato insieme alle associazioni Factotum, Zero a 1000 Onlus e Nuova Democrazia Italiana e giunto quest'anno alla sua terza edizione. Sarà il pubblico a decretare il vincitore e ad assegnare il premio 2016 al miglior cortometraggio che vede Montefiascone protagonista.
Subito dopo, alle 19:00, sarà il momento di un altro importante progetto di Est Film Festival sul territorio: la CNA di Viterbo e Civitavecchia premierà la studentessa  dell'IISS C.A. Dalla Chiesa Valeria Perosillo con una Borsa di Studio di €500 per la sua tesina ispirata dal cinema. 















Condividi

GIGI PROIETTI
Piazzale Frigo
ore 21:30

CARLO VERDONE
Piazzale Frigo
ore 21:30

CLAUDIO GIOVANNESI
Piazzale Frigo
ore 21:30

PAOLO GENOVESE
Piazzale Frigo
ore 21:30

GIAMPAOLO SODANO
Rocca dei Papi
ore 19:00

AGO PANINI
Rocca dei Papi
ore 19:00







Gio 30
Ven 31
Sab 01
Dom 02
Lun 03
Mar 04
Mer 05
Mattina
sereno
12ºC
Pomeriggio
sereno
20ºC
Sera
sereno
17ºC
Notte
sereno
13ºC