Gruppo Bancario Credito Valtellinese
Italiana Assicurazioni
Ministero dei Beni Culturali - Direzione Generale per il Cinema
Regione Lazio
Comune di Montefiascone
Unindustria
Università degli Studi della Tuscia - Viterbo
Fondazione Carivit
Camera di Commercio Viterbo
CNA Viterbo e Civitavecchia
Roma Lazio Film Commission











Lungo ed intenso l'incontro tra la squadra e gli studenti dell'Istituto C.A. Dalla Chiesa


Si è svolto venerdì 19 dicembre, nella palestra dell'Istituto "C.A. Dalla Chiesa" di Montefiascone, l'incontro tra gli studenti e i protagonisti del Tuscania Volley, squadra emergente che si è affacciata in serie A-2 quest'anno e che gioca le partite casalinghe nel Palazzetto dello Sport di Montefiascone.
Organizzato e condotto da Vaniel Maestosi e Glauco Almonte (direzione Est Film Festival), coadiuvati da Alessio Del Signore (rappresentante del comitato studentesco), l'incontro odierno è stato un felice excursus dal progetto "Est Film Festival nelle scuole", giunto al suo terzo anno e iniziato a Novembre con la proiezione de "Il giovane favoloso". La mattinata è stata l'occasione per parlare dell'indissolubile legame tra sport e cultura, dell'importanza di entrambi nella formazione degli studenti e dell'utilità che ricoprono sia sul piano sociale che su quello individuale.
Il Presidente del Tuscania Volley Angelo Pieri ha raccontato come, nei suoi 7 anni di attività, la squadra sia arrivata senza i favori del pronostico a giocarsi e a vincere lo spareggio per la serie A, grazie a un gruppo molto giovane (è tra le squadre con l'età media più bassa in tutta la lega), a sponsor che investono non soltanto nella squadra ma nella crescita di un territorio (è il caso di Italiana Assicurazioni, Main sponsor della squadra ed anche di Est Film Festival, che oggi insieme a ID Srl ha lanciato un pregevole concorso fotografico riservato agli studenti dal titolo "Fotografa il Welfare"), e soprattutto ad un allenatore, Paolo Tofoli, capace di portare entusiasmo e ribalta, oltre all'impareggiabile bagaglio di esperienza e talento, dato da 4 Olimpiadi (3 volte a medaglia) e innumerevoli titoli Mondiali, Europei e Nazionali.
Accompagnato dal suo secondo Fabrizio Grezio, Tofoli ha parlato dapprima dell'importanza dello sport in parallelo con l'attività scolastica, ricordando i sui primi successi ai Giochi della Gioventù, prima che la pallavolo diventasse uno sport nazional-popolare grazie alle imprese di quella che è passata alla storia come la "Generazione dei fenomeni" (oltre a Tofoli, i vari Giani, Bernardi, Zorzi, Lucchetta, Gardini). Della sua adolescenza ricorda gli allenamenti estivi mentre gli amici andavano al mare, l'applicazione necessaria per assecondare talento e fortuna; del periodo in nazionale ricorda i successi, ma non dimentica l'oro olimpico che è sempre mancato a quella che, a detta di molti, è stata la più forte nazionale che si sia vista in qualsiasi sport di squadra; con i compagni di tante battaglie oggi capita di incontrarsi - alcune volte a margine di eventi, più spesso attorno al parquet nelle nuove vesti di allenatori, commentatori e dirigenti - ed è come se si fossero salutati il giorno prima; del progetto di Tuscania gli piace la realtà, una cittadina di ottomila abitanti in una zona bella come la Tuscia, molto più adatta per la pallavolo rispetto alle grandi città: lo scopo è quello di far crescere non solo dei giovani giocatori, ma tutto il movimento pallavolistico locale, senza mettere limiti alla scalata sportiva della prima squadra. Un flash della festa per la promozione: lui e i giocatori portati in trionfo per la città sul pullman scoperto, con un affetto e un entusiasmo pari a quello per uno scudetto calcistico.
Dopo l'intervento di Tofoli i ragazzi hanno potuto conoscere, uno per uno, i 12 giocatori presentati dal capitano Giuseppe Ottaviani, uno dei quattro artefici della storica promozione in A-2 insieme al tuscanese Simone Vitangeli e agli schiacciatori Pierlorenzo Buzzelli e Marcello Di Felice (appena convertito nel nuovo ruolo dopo esser cresciuto come palleggiatore). Nello scambio di domande e risposte con gli studenti, coinvolti dall'ampio dibattito avvenuto al termine dell'incontro, interessante il racconto del palleggiatore Davis Kruminis (origini lettoni, accento modenese) sulla tensione prima delle partite importanti, sull'atmosfera concentrata che si percepisce nello spogliatoio ma anche a casa la sera prima della partita.
L'appuntamento tra i ragazzi dell'Istituto Dalla Chiesa e il Tuscania Volley è rimandato dunque a domenica 25 gennaio, quando alle ore 18.00, prima della partita casalinga contro gli attuali capoclassifica del Sora, avrà luogo la premiazione ufficiale del concorso "Fotografa il Welfare", lanciato oggi da Italiana Assicurazioni e ID Srl e dedicato esclusivamente agli studenti dell'Istituto. I primi tre classificati saranno premiati con dei prodotti a marchio Apple (IPAD mini, IPAD Touch).
Per informazioni sul concorso: info@estfilmfestival.it.




















Condividi